logotype
logotype
image1 image2 image3

Prossima Uscita: 29 Settembre

Prossima Uscita: 29 Settembre
Passo San Pellegrino: salita alla Forca Rossa (2499 m.)

ISCRIZIONE IN SEDE ENTRO GIOVEDI 27 SETTEMBRE

Brevi informazioni sull'escursione:Equipaggiamento da montagna
Difficoltà: escursionista
Tempo A.R.: 5,30 h.
Dislivello: 650m

Ritrovo presso il parcheggio della piazza Mar del Plata in Via Allende. L'escursione si svolgerà con mezzi propri e solo con bel tempo. Pranzo al sacco.

Referente: Longhin Luigi (cell. 3389567307)

Poco prima del passo S. Pellegrino si prende la strada, a destra, per il Rif. Flora Alpina e
si parcheggia prima di questo, in corrispondenza del torrente Zigolè.
Qui si imbocca una stradina che in ca. 30’ ci porta al Rif. Fuciade (m 1982), dal quale si
prende il sentiero n°670, contrassegnato anche dal triangolo dell’ alta via n°2, che ci porta
in meno di due ore alla larga insellatura della Forca Rossa (m 2490), notissimo passo che
collega la vallata del Biois alla Malga Ciapela e al relativo Gruppo della Marmolada.
Panorama meraviglioso!
Dopo il meritato pranzo al sacco ritorneremo, come cerchiamo di fare ogni volta ci è
possibile, per un altro sentiero: il n°693, che attraversa praticamente in quota il catino sotto
le pareti sud del Formenton e del Sasso di Valfredda e si congiunge al sentiero n°607 che
scende dal Passo delle Cirelle e ci riporta al Rif. Fuciade, dove potremo ristorarci con un
caffè o una birra; ore 2.

 

Prossima Uscita: 20 Ottobre

Prossima Uscita: 20 Ottobre
Pasubio- Carega. Giro del Baffelan e del Cornetto.

ISCRIZIONE IN SEDE ENTRO GIOVEDI 18 OTTOBRE

Brevi informazioni sull'escursione:Equipaggiamento da montagna
Difficoltà: escursionista
Tempo A.R.: 6 h.
Dislivello: 600m

Ritrovo presso il parcheggio della piazza Mar del Plata in Via Allende. L'escursione si svolgerà con mezzi propri e solo con bel tempo. Pranzo al sacco.

Referente: Zannin Gianpaolo cell. 3339194404

Punto di partenza della nostra escursione è il Pian delle fugazze, m 1162, passo tra il Veneto ed il Trentino, che divide anche il Pasubio, a nord, dal Carega, a sud,del quale fa parte la Catena del Sengio alto, che noi percorreremo.

Dalla “strada delle sette fontane”, che porta al passo di Campogrosso, prendiamo il sentiero 170 e poi il 175 fino alla Forc. del Cornetto (ore 2) dalla quale percorreremo tutta la dorsale; da nord a sud, lungo il sentiero 149, una sorta di piccola “alta via” tracciata nella Grande Guerra per presidiare tutte le cime e forcelle di questa Catena. Alcuni tratti sono scavati nella roccia seguendo le cenge naturali del monte, ma sono di difficoltà elementari, ed alcuni tratti un po’ franati sono protetti da pochi metri di funi di acciaio o catene. E’ un magnifico itinerario in quota con spettacolari panorami.

Arrivati al Passo di Gane (m 1738), dopo il Monte Baffelan, si scende per il sentiero 177, poi 170, a Malga Boffetal (m 1435) e da questa per mulattiera al Pian delle fugazze completando il nostro itinerario(ore 3-3,30).

 

Prossima Uscita: 26 Maggio

Prossima uscita: Sabato 26 maggio

Escursione sul Gruppo del Carega - Dal rif. Bertagnoli al Passo Ristelle

ISCRIZIONE IN SEDE ENTRO GIOVEDI’24 MAGGIO

Brevi informazioni sull’escursione:
Equipaggiamento da montagna;
Difficoltà: Escursionista;
Tempo di percorrenza A.R.: ore 4:30
Dislivello: 450m.
PARTENZA ALLE ORE 7:30 RITROVO PRESSO IL PARCHEGGIO DI PIAZZA MAR DEL PLATA IN VIA ALLENDE
L’escursione si svolgerà con mezzi propri e solo con bel tempo
Pranzo al sacco.

Referente: Longhin Luigi cell.3389567307

ESCURSIONE SUL GRUPPO DELLE TRE CROCI - Dal rif.Bertagnoli m.1250 al passo della Scagina m.1548, passo Riestele m. 1641, strada di arroccamento al passo del Mesole. Dislivello m 450; A/R ore 4:30; Partenza ore 7:30 dal parcheggio di via Allende.

Si prende l’autostrada per Milano: uscita Montecchio. Si prende per Arzignano, poi per Chiampo. Si percorre tutta la valle fino ad arrivare a Campodalbero e da li’ al rif. Bertagnoli.
Partenza dal rif. Bertagnoli m.1250 si prende il sentiero n°221, dopo un’ora percorrendo un canalone ( detto vaio in loco) si arriva al Passo della Scagina m.1548. Arrivati al passo si tiene la sinistra incrociando il sentiero n°205: lo si percorre fino ad incrociare il sentiero n°280, si segue tale via fino ad arrivare prima a malga Frasélle di sopra e in breve tempo a Passo Ristelle m. 1641. Per il ritorno ci sono due possibilità:

  1. Il sentiero n°202 senza difficoltà,
  2. oppure prendendo il n°211 che ci porta in cima al monte Gramolon m. 1814, quest'ultimo un pò impegnativo.

Entrambi portano al Passo della Scagina, quindi si segue il sentiero n° 202(una larga mulattiera di arroccamento ) fino a Bocchetta Gabellele m.1552, da qui prendendo una strada forestale si ritorna al rif. Bertagnoli.

Prossima Uscita: Fine Agosto

Prossima Uscita: Fine Agosto
Usicta di due giorni al rifugio Torre di Pisa al Latemar

ISCRIZIONE IN SEDE ENTRO IL ...

Date da concordare tra i partecipanti, verso fine Agosto.

Brevi informazioni sull'escursione:
Equipaggiamento da montagna;
Difficoltà: Escursionista;

 

1° GIORNO: Viaggio in auto fino al Passo di Costalunga (sopra il Lago di Carezza), m 1745; salita a piedi al Rifugio Torre di Pisa, m 2671, attraversando tutto il versante nord e ovest del Gruppo del Latemar passando per Mitterleger, Herrenwald e Oberholz (segn. 21 – 22 – 516): ore 5,30-6.

2° GIORNO: Dal Rif. Torre di Pisa, m 2671, al Bivacco Rigatti, m 2620, per la Forcella dei campanili, m 2600, col sentiero 516b ed il sent. 18: ore 2.

Da valutare la possibile variante, dalla Forc. dei campanili, della facile “ferrata dei campanili del Latemar”,che comporta 45 minuti in più di tempo impiegato. Dal Bivacco Rigatti al Passo di Costalunga, con salita allo Schenon del Latemar, m 2800, per Forcella Piccola, m 2526, col sentiero 18, e per la Val Zacarogn, col segn. 517b: ore 3.

 

Prossima Uscita: 9 Giugno

Prossima uscita: Sabato 9 Giugno

Escursione ad Alleghe - Salita al Monte Fernazza (m. 2101)

ISCRIZIONE IN SEDE ENTRO GIOVEDi' 7 GIUGNO

Brevi informazioni sull’escursione:
Equipaggiamento da montagna;
Difficoltà: Escursionista;
Tempo di percorrenza A.R.: ore 5;
Dislivello: 832 m.
PARTENZA ALLE ORE 7:00 RITROVO PRESSO IL PARCHEGGIO DI PIAZZA MAR DEL PLATA IN VIA ALLENDE
L’escursione si svolgerà con mezzi propri e solo con bel tempo
Pranzo al sacco.

Referente: Boato Gastone tel. 041-484949

ESCURSIONE AL MONTE FERNAZZA - Sulla strada Alleghe-Caprile, poco prima del ponte delle Grazie, si prende a destra la strada per Tos, Lagusello e Pian; parcheggiare all'entrata di Pian.

Da Pian imboccare sulla sinistra, vicino ad un fienile, la mulattiera n° 566 con direzione nord fino al Tabià di Val, dove, poco dopo alcune opere dell'acquedotto, si volge decisamente a est.

A quota 1840, dopo i Tabiai di Forcella, si abbandona iI segnavia 566, che prosegue in quota sulla destra, per seguire un sentiero segnato con paletti rossi che risale il crinale del Fernazza e porta sulla Cima dei Viai, m. 2101; ore 2,30. Qui arriva anche la carrareccia del rifugio Belvedere. Dopo aver mangiato godendoci la magnifica vista a 360 gradi torniamo brevemente sui nostri passi e abbandoniamo il crinale scendendo per il segnavia n°566 fino a quota 1925 (tabelle) dove non si segue il marcato sentiero che prosegue per il Col dei Baldi ma si scende nel prato sottostante (sud) fino ai fienili posti al limite della radura.

Da qui si scende ripidamente alla località Fernazza (m 1568) dove, alle prime case, presso un abbeveratoio, si trovano le indicazioni per Pian, verso nord-ovest.

Lungo il sentiero si tralascia l'indicazione per Piniè sbucando poi in una carrareccia che scende fino ad un bivio(m 1280): a sinistra si scende a Tos, noi proseguiamo, in piano, per Pian e Ie nostre auto.